Il Comitato Salva via Roma scrive ai saronnesi: "I cittadini ascoltati solo dal Tar"

"Sconcertanti le dichiarazioni del sindaco Fagioli in merito alla capacità sua e della Giunta di realizzare progetti per risolvere i problemi della città".

Il Comitato Salva via Roma scrive ai saronnesi: "I cittadini ascoltati solo dal Tar"
Altro Saronno, 16 Giugno 2019 ore 16:20

Il Comitato contro il taglio degli alberi ha scritto ai cittadini dopo le recenti dichiarazioni del sindaco in occasione dell'inaugurazione di piazza Mercanti a Saronno.

Il Conitato, la Giunta non ascolta i cittadini

Lettera aperta del Comitato SalvaViaRoma contro il taglio dei bagolari a tutti i saronnesi.
Il Comitato partendo da una dichiarazione del sindaco Alessandro Fagioli a proposito dell’apertura del parcheggio di piazza dei Mercanti ha deciso di parlare a tutti i saronnesi.

“Ascolto continuo con i nostri concittadini e progetti che mirano e risolvere i loro problemi”, sono le parole del Sindaco in occasione del taglio del nastro per piazza Mercanti a Saronno, spiegano dal comitato.

“Leggiamo in queste ore alcune sconcertanti dichiarazioni del sindaco Fagioli, con riferimento alla capacità sua e della Giunta di ascoltare i cittadini e realizzare progetti per risolvere i problemi della città – si legge nella lettera - Dal caso via Roma a quello di piazza Mercato, per passare per via Grandi ci pare di poter dire due cose: che i progetti dell'attuale Giunta non vanno nella direzione di risolvere i problemi ma di crearli e che i cittadini vengono ascoltati sì, ma attraverso il Tar”. Il Comitato ricorda poi come il caso di via Roma sia emblematico e dimostri come non ci sia da parte degli amministratori reale interesse per la qualità della vita dei saronnesi.
“Come molti cittadini sanno, il Comitato SalvaViaRoma si è autonomamente e spontaneamente costituito con l’obiettivo di salvare lo storico viale dei bagolari in piena compatibilità con la realizzazione delle opere di sistemazione dei marciapiedi – prosegue la lettera - Il Comitato, che si è autotassato per attivare tutte le iniziative di informazione e di lotta fino a oggi promosse, ha portato davanti al Tar Lombardia l’Amministrazione ottenendo dal Tribunale Amministrativo una prima pronuncia favorevole, e cioè la sospensione degli effetti del provvedimento della Giunta di Saronno con cui si era stabilito di abbattere sessanta alberi “sani” di via Roma”.

Lavori bloccati fino alla decisione del Tar

Al momento i lavori di abbattimento sono bloccati fino a novembre quando il Tar deciderà nel merito della vicenda.
“Sin dalle nostre prime dichiarazioni all’indomani della sentenza, abbiamo chiesto al sindaco di procedere immediatamente con l’intervento di risistemazione della via Roma per consentire a tutti i cittadini, ma in particolar modo a quelli più deboli, di poter utilizzare marciapiedi e pista ciclabile in sicurezza – si legge ancora - Abbiamo anche scritto una lettera aperta al sindaco ribadendo questa improrogabile necessità e dichiarando la nostra disponibilità a collaborare con l’Amministrazione in modo costruttivo e positivo nell’interesse della Città. A più di un mese dalla pronuncia del Tar però nessun lavoro è stato avviato e via Roma è rimasta nello stato originario aggravato dalla presenza dei resti di ben 11 alberi che, in tutta fretta sono già stati tagliati”.

Il Comitato non si ferma e assicura massimo impegno

Il Comitato poi pone quindi una domanda: “Cosa ci insegna questa storia? Purtroppo ci dimostra nei fatti che l’interesse alla cura di via Roma, della sua pista ciclabile, dei suoi marciapiedi certo non costituivano una priorità per l’Amministrazione comunale. Gli strumenti amministrativi per intervenire sono già stati deliberati, i fondi già impegnati e la ditta individuata. Nulla vieta all’Amministrazione di procedere. Ma stranamente ciò non avviene. Sembra non esistere più alcun interesse per la Giunta di intervenire: non potendo abbattere gli alberi, improvvisamente è venuto meno l’interesse pubblico a riqualificare, a risistemare, a rimettere in sicurezza. Vuoi vedere che il nostro dubbio espresso già nei precedenti comunicati (e cioè che l’unico interesse del Sindaco: l’abbattimento degli alberi) avesse un fondamento?”
Da parte sua però il Comitato SalvaViaRoma non intende fermarsi, anzi assicura che continua l’impegno e la mobilitazione “per una Saronno più verde, per una Città che cura il suo ambiente e per la difesa del diritto al benessere dei suoi cittadini”.