Altro

Ha eseguito più di 8mila interventi, adesso va in pensione

Un’altra delle «eccellenze» dell’Asst Rhodense è andata in pensione. Si tratta del dottor Corrado D’Urbano

Ha eseguito più di 8mila interventi, adesso va in pensione
Altro Rhodense, 08 Maggio 2022 ore 16:00

Il reparto al nosocomio di Garbagnate affidato alla dottoressa Virginia Varga

Laureatosi a soli 26 anni in Medicina e chirurgia,  si è specializzato in chirurgia dell’apparato digerente

Un’altra delle «eccellenze» dell’Asst Rhodense è andata in pensione. E’ il dottor Corrado D’Urbano che dopo 21 anni di dirigenza del reparto di Chirurgia generale ad indirizzo laparoscopico di Garbagnate ha lasciato di recente il suo prestigioso incarico di primario e direttore del Dipartimento gestionale di chirurgia dell’Asst Rhodense. Laureatosi a soli 26 anni in Medicina e chirurgia, Corrado D’Urbano si è specializzato in chirurgia dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva sotto la guida del professor Montorsi. Successivamente, sempre presso l’Università di Milano, con il professor Bevilacqua si è specializzato in chirurgia d’urgenza e di pronto soccorso e un altro dottorato in chirurgia d’urgenza gli è stato conferito dell’Università di Barcellona.

Rho, San Carlo, Sacco e Garbagnate, questi gli ospedali dove ha lavorato

Dopo aver svolto incarichi al l’ospedale di Rho, dall’83 ha svolto la sua professione all’ospedale San Carlo di Milano diventando responsabile dell’unità operativa di chirurgia d’urgenza. Nel 2009 «passa» poi all’ospedale Sacco e nel 2011 viene nominato direttore della Chirurgia generale 2 ad indirizzo laparoscopico di Garbagnate. Con il suo arrivo nel presidio garbagnatese la chirurgia, anno dopo anno, è diventata un centro di eccellenza di riferimento nazionale ed internazionale riconosciuto anche da numerose «scuole» di chirurgia laparoscopica i cui maestri in questi anni sono venuti a Garbagnate ad operare con D’Urbano.

Numerosi i riconoscimenti ricevuti negli anni

La sua esperienza di chirurgia laparoscopica 3D avanzata riferita a patologia dello stomaco, colon-retto, pancreas, rene e surrene, di cui stato precursore nazionale, gli è valsa numerosi riconoscimenti internazionali come quella di direttore del Centro Riferimento della Scuola Nazionale Sic di chirurgia laparoscopica avanzata, membro dell’European Associacion of Video Surgery e corrispondente straniero per la società Paraguayana di chirurgia laparoscopica.

Nella sua carriera ha eseguito più di 8mila interventi

Nella sua carriera ha eseguito oltre 8000 interventi di cui 4.000 in laparoscopia full HD e 3D. In questi 21 anni di attività garbagnatese e rhodense, i pazienti e lo stesso personale hanno avuto modo di conoscere la grande preparazione e la professionalità di Corrado D’Urbano, che nella sua vita di medico e chirurgo ha sempre messo davanti ad ogni cosa il paziente. Ora la dirigenza dell’Asst Rhodense in attesa di un concorso che dovrà nominare il nuovo primario, dovrà scegliere chi lo sostituirà in questi mesi . Un compito non certamente facile. La speranza è che la chirurgia generale ad indirizzo laparoscopico di Garbagnate possa continuare sulla strada tracciata da D’Urbano e non venga «declassata».

Il reparto affidato alla dottoressa Virginia Varga

La Direzione generale intanto ha già affidato il dipartimento gestionale di chirurgia alla primaria urologia Virgina Varga. Corrado D’Urbano comunque non ha «deposto» il bisturi perché oltre presso il suo studio di Cornaredo ha già avviato una stretta collaborazione con altre strutture ospedaliere.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter