Glocal news
solidarietà

Quasi 3 milioni raccolti per i profughi della guerra in Ucraina

La raccolta fondi di Fondazione Cariplo si aggiunge alle già numerose iniziative avviate dalle Fondazioni di Comunità sui rispettivi territori

Quasi 3 milioni raccolti per i profughi della guerra in Ucraina
Glocal news 21 Aprile 2022 ore 09:00

La gara di generosità sfiora i 3 milioni di euro. Compie un nuovo passo in avanti l’iniziativa solidale di raccolta fondi in favore dell'Ucraina, avviata da Fondazione Cariplo, insieme alle 16 Fondazioni di comunità sul territorio lombardo, oltre che a Novara e Verbania Cusio Ossola. Una raccolta che vede anche la collaborazione di Netweek, il nostro gruppo editoriale.

La raccolta fondi di Cariplo in favore dell'Ucraina

Una cifra ragguardevole che conferma l’attenzione e la diffusa solidarietà delle nostre comunità e la volontà di dare una risposta concreta all’emergenza umanitaria provocata dall’invasione dell’Ucraina. Intanto sui vari territori nascono sempre maggiori iniziative, dove spesso le Fondazioni di comunità collaborano con altre associazioni e enti.

Le iniziative attivate

Ecco le iniziative più significative di raccolta e di utilizzo dei fondi attivati.

  • Brescia intende favorire la mediazione culturale, gli inserimenti lavorativi e l’accompagnamento dei minori.
  • Novara vuole promuovere un corso per mediatore interculturale e garantire il sostegno al presidio medico gestito da sanitari in pensione con la collaborazione di Cri e Asl.
  • Sondrio ha avviato un’importante campagna di raccolta con la Banca Popolare di Sondrio.
  • Ticino Olona è impegnata su moltissimi fronti: il 6 aprile ha organizzato un  bellissimo e riuscitissimo concerto a Legnano con la collaborazione del Gruppo Imprenditoria Femminile e del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Alto Milanese e del Comune di Legnano. L’Assemblea dei sindaci dell’Alto Milanese ha aderito al Fondo, così come la Famiglia Legnanese. Il Rotary Parchi organizzerà una serata spettacolo al fine di raccogliere fondi.
  • Varese organizza azioni di potenziamento  dei sistemi locali di accoglienza diffusa: bisogni primari delle persone provenienti dall’Ucraina sul territorio provinciale e delle famiglie e degli enti ospitanti; l’inserimento e l’accompagnamento dei bambini e dei minori potenziando il supporto linguistico che li aiuti all’integrazione in ambito scolastico e nelle attività di socializzazione e ricreazione.
  • Verbano Cusio Ossola intende promuovere un corso di lingua ucraina, corso per mediatori. Quindi vuole attivare una centrale operativa per razionalizzare e gestire i flussi informativi della presenza di profughi ucraini sul territorio Verbano e contestualmente favorire l’assegnazione dei profughi ai vari centri di accoglienza collettiva.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter